La tristezza

Print Friendly, PDF & Email

La tristezza

 

Leggo dalle parole di San Francesco di Assisi che dobbiamo vivere nella gioia, attraverso la preghiera e la purezza del cuore. In assenza di un pensiero trascendentale che governi la vita, al punto da sottomettere il corpo allo spirito, non facciamo altro che posare il nostro sguardo sul mondo. E questo mondo sta andando avanti ciecamente, guidato da opportunisti, senza casa e schiavi di tutto ciò che dà piaceri effimeri.

La tristezza non deve far parte della vita di un cristiano, non nel modo profondo che impregna il cuore, ogni pensiero e le azioni che compiamo nel giorno.

Triste è chi non accetta di esistere come figlio di Dio, chi non sa cosa sia vivere in famiglia, nel sentirsi amati.

Questo è lo scoglio: sentirsi amati.

Riflettiamo.

“L’eterno riposo dona a loro Signore, splenda ad essi la Luce Perpetua, riposino in Pace. Amen!”

 

Remo Rosati

2 Novembre 2020

 

L’autore Remo Rosati si riserva ogni diritto sui brani contenuti sul sito e da lui firmati

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]