Qualcosa da dare

Print Friendly, PDF & Email

Qualcosa da dare

Viene un momento in cui non hai più amici, nel senso che tale parola vuol significare. Di solito la gente ti sta vicino perché hai qualcosa da dare e più la tua condizione è in ribasso, più la tua offerta deve essere alta. Erano forse belli i tempi in cui, spalla a spalla si condividevano i problemi della vita e ci si rideva su, si faceva dell’ironia, della satira e si rideva per vincere la paura. Era la comune condizione, in tante cose, a far sì che questa vicinanza fosse possibile ed addirittura necessaria. Ancora adesso metterei su un bel disco e appollaiato su qualche morbido rifugio, parlerei a quel cuore che ascolta per essere ascoltato. Ad un certo punto non ti rimane che l’Assoluto, il Tutto per colmare il poco che avevi, e vai incontro a quel tutto come fosse nebbia, perché così è e deve essere, perché è stupido e poco serio ritenere che l’altro ragioni come noi. Ti avvicini un po’ smarrito e senza possibilità e dai la tua insignificante ed umana miseria, così poco per gli uomini, e chissà perché, così tanto per Dio. Non ragiona come te, lo capirai.

“Togliti i sandali, sei su terra sacra…”

 

Remo Rosati 21 Dicembre 2020

 

L’autore Remo Rosati si riserva ogni diritto sui brani contenuti sul sito e da lui firmati

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]